Che cosa è il Nordic Walking

Nordic Walking

CHE COSA E’:

Il Nordic Walking (camminata nordica), anche se all’apparenza potrebbe sembrare una modalità di semplice camminata coadiuvata da due bastoncini è, a tutti gli effetti una vera attività sportiva completa, difatti, viene coinvolto l’uso del 90% dei muscoli del corpo, pertanto, praticandola, si ha fin da subito una percezione di un lavoro sul corpo completo e benefico.

CHI PUO’ PRATICARLO:

E’ uno sport adatto a tutti.
Più precisamente è uno sport che si adatta alle varie necessità che una persona si trova ad affrontare, es:

  • come sport a sè stante per praticare un’attività fisica completa e piacevole;
  • come completamento di allenamento di un atleta che affianca il Nordic Walking ad una pratica sportiva diversa per incrementare le prestazioni individuali;
  • come amanti della natura durante le escursioni;
  • come terapia di recupero fisico, dovuto ad infortunio o coadiuvante per chi soffre di patologie mediche, (ovviamente, in questi casi, esclusivamente dopo valutazione e consigli medici specialistici);
  • per qualsiasi altro motivo dove si voglia trovare/ritrovare, forma e benessere fisico nonchè psicologico.

DOVE SI PRATICA:

Si potrebbe dire in qualsiasi luogo, visto che negli ultimi anni è stata ideata anche una tecnica che viene sviluppata in acqua.
La sua migliore espressione si ha praticandolo su sentieri in mezzo alla natura, da pianeggianti a leggere/medie salite, in alternativa, va bene anche in città, ovviamente lontano da vie troppo trafficate, se possibile, sfruttando parchi cittadini, comunque i benefici, mettendo in pratica gli esercizi in modo corretto, si avranno in ogni caso.

PERCHE’ PRATICARLO:

Semplice, perchè è piacevole e fa bene!
Porta notevoli benefici, in vari ambiti (vedi pagina dedicata).
Inoltre, e questa è anche la mia esperienza diretta, stimola il ritrovare aspetti che sono in noi ma a volte un pò sopiti e trascurati, cioè, l’importanza di mettersi in relazione con la natura, che non è infine solo quella piacevole senzazione che si prova camminando in mezzo ad essa, ma è qualcosa di molto più profondo e antico.

COSA SERVE E QUANTO COSTA:

Per praticare il Nordic Walking, servono oltre ad un abbigliamento adatto a chi effettua attività sportive all’aperto, adeguandolo ovviamente alle stagioni, una coppia di bastoncini da Nordic Walking, che ricordano a prima vista i bastoncini da Trekking, ma sono completamente diversi, sia nell’uso che per la costruzione e per finire, un po’ di curiosità per intraprendere una nuova esperienza che, nel tempo, praticandolo con costanza ed dedizione, vi farà scoprire quanti aspetti positivi può donarti questo sport.
I costi del Nordic Walking, sono decisamente bassi, difatti, non servono particolari investimenti su abbigliamento e strumenti specifici. Ritengo che siano importanti due elementi ai quali bisogna dare particolare importanza, le scarpe, che devono essere specifiche per effettuare attività all’aria aperta ed ovviamente i bastoncini da Nordic Walking, per i quali non necessitano investimenti onerosi.

COME APPRENDERLO:

Il Nordic Walking, come tutte le attività sportive, è fatto di specifiche nozioni tecniche, necessarie per apprendere la pratica in modo corretto e consentire poi, con il regolare allenamento, di godere di un benessere generale come pochi sport sanno donare.
Nella rete Internet si trovano molti video dove vengono spiegate, a grandi linee, alcune nozioni tecniche, le quali possono anche far interpretare che è possibile “imparare” il Nordic Walking con la semplice emulazione. Oppure, cercando di apprenderlo da una persona che ha sì frequentato un corso, ma che non ha nozioni da istruttore.
A mio avviso, questi approcci “fai da te”, sono da evitare assolutamente, in quanto, eseguendo movimenti ed azioni non propriamente corretti, in primo luogo non potremmo godere di tutti quei benefici che questa attività può donare e, come per ogni sport che si va ad affrontare, conoscere bene la tecnica e saperla mettere in pratica adeguatamente, allontana la possibilità di incorrere in eventuali infortuni o patire di fastidiose ripercussioni all’apparato muscoloscheletrico, vedi, contratture, tendiniti e tensioni muscolari varie, pertanto, frequentare un corso con istruttore qualificato, consente di apprendere efficacemente la tecnica in breve tempo e di eseguire i movimenti correttamente per il massimo giovamento possibile.